Visite: 241

Notizie Locali

NEGOZIO E OFFICINA “COI ANGELO” A MIRANO, LA NOSTRA STORIA ASSIEME ALLA VESPA

Raccontiamo la nostra storia, collegata alla “Vespa”, dagli anni '90 fino ad arrivare ai giorni nostri. Negli anni '90 la Vespa è praticamente scomparsa, rimane in produzione soltanto un modello 50cc, la PK HP, ed un modello 125cc la PX rivisitata con l'aggiunta del freno a disco anteriore, ma parliamo di numeri che rasentano l'uno per cento delle vendite. Sono gli anni del boom dello scooter e la nostra Concessionaria diventa multimarca, alcuni modelli bisogna prenotarli mesi prima: MBK Booster, Piaggio NRG, Gilera Typhoon, Malaguti Phantom F12, Aprilia SR, Yamaha Aerox e tanti altri, diventati icone di una generazione che aveva dimenticato la Vespa. Nel 1997 la Piaggio ripresenta la Vespa in versione scooter. Design che richiama le linee Vespa con ruote da 10 pollici, marce scomparse e i primi motori a 4 tempi. Il tutto riscuote un discreto successo specialmente tra le generazioni che avevano già vissuto il “mito” Vespa.

Nel 2005 nasce la Vespa GTS 250 e nel 2008 la GTS 300 ancora ad oggi quella con la cilindrata maggiore mai prodotta. All'inizio del nuovo millennio ritorna la voglia di “Vespa”, grazie anche alla passione dei rinati Vespa Club. Nel nostro caso del Vespa Club Mirano, nelle persone di uno dei suoi fondatori, Adriano Bertoldo e dell'attuale Presidente Simone Osto con tutti i loro Soci. Vengono riscoperte e rimesse in circolazione tantissime Vespe “dimenticate” nei fienili, magazzini e garage di tutta Italia. La nostra officina ritorna quindi a fare quello che faceva trent'anni prima, si restaurano e riparano principalmente Vespa e anche qualche “Ciao” e “Ape”, con una punta di orgoglio nel vedere ritornare in officina quello che avevamo venduto decenni prima. A conclusione di questi 60 anni il momento più bello e del quale andiamo più orgogliosi: il 24 settembre 2021 veniamo premiati dall'Amministrazione del Comune di Mirano, nelle persone dell'Assessore alle Attività Produttive Cristian Zara e della Sindaca Maria Rosa Pavanello con la seguente motivazione “con la vostra professionalità, cortesia e dedizione siete divenuti punti di riferimento per la nostra comunità. L'Amministrazione sentitamente Vi ringrazia”. E noi smetteremo mai di ringraziare la Sindaca e l'Assessore per la gentilezza e stima dimostrataci, assieme ai nostri clienti che ci hanno dimostrato fiducia ed amicizia in tutti questi anni.
E per il futuro, chissà....... comunque sempre in sella ad una VESPA !!!