Visite: 55

Notizie

Mirano verso la certificazione di "Comune amico della famiglia": lo sportello famiglia

Negli ultimi anni il Comune di Mirano ha colto il dibattito che si va sviluppando nel Paese sull’emergenza della denatalità e delle relazioni familiari, mettendo al centro del proprio operato la famiglia come aggregazione sociale naturale a cui rivolgere una serie di servizi e di proposte, anche culturali, in grado di prevenire situazioni di disagio, supportare azioni di integrazione, creare elementi di condivisione con lo scopo di sviluppare quel senso di appartenenza e comunità che fa vivere al meglio la propria città. La nostra amministrazione ha pertanto iniziato un percorso di aggiornamento delle politiche familiari aderendo prima al “Network nazionale dei Comuni amici della Famiglia” e adesso attivando gradualmente servizi e collaborazioni che consentiranno di acquisire lo standard per la certificazione di “Comune amico sella Famiglia”. E’ stata realizzata una guida ai servizi per le famiglie (sia on-line che da consegnare alle famiglie), tramite la predisposizione di schede aggiornabili velocemente e costruita insieme a tutte le realtà pubbliche, private e dell’associazionismo presenti nel territorio che lavorano con e per le famiglie, con l’obiettivo di permettere alle famiglie stesse di “orientarsi” sui servizi sociali, sanitari, scolastici, sulle agevolazioni, i benefici, le opportunità e gli adempimenti utili alle proprie necessità di famiglia. La giunta comunale ha recentemente approvato il progetto “Sportello Famiglia” con cui il comune di Mirano intende sviluppare ulteriormente il concetto di “prossimità alla famiglia” da parte dell’Amministrazione comunale, dedicando alla famiglia stessa, un nuovo servizio, complementare e non sostitutivo dei servizi e uffici già presenti nel comune e nel territorio, deputati alla tutela dei nuclei familiari. Con la creazione di uno sportello (fisico) si intende promuovere con forza il benessere della famiglia offrendo ai cittadini uno spazio in cui gli stessi possono trovare le prime informazioni e un orientamento rispetto a servizi, benefici e opportunità riservate alle famiglie residenti nella prospettiva di fornire risposte unitarie e personalizzate a ciascuno. Nell’attività di informazione e orientamento si giocano i diritti dei cittadini di accedere al sistema secondo criteri di trasparenza e equità e la capacità e il compito dell’Amministrazione Comunale di riconoscere ed entrare in contatto con i bisogni reali e la domanda espressa dai cittadini.
Le funzioni dello sportello rientrano tra quelle previste nella DGR 1367/2019. In particolare:

- la diffusione di informazioni relative ai servizi sociali e sanitari, ai diversi bandi, benefici e agevolazioni rivolti alle famiglie;
-l’ascolto del bisogno espresso dalle famiglie e il loro orientamento verso i servizi offerti dal territorio, sia pubblici che privati, maggiormente appropriati ed in grado di offrire sostegno ai bisogni espressi dalla famiglia.
L’accesso allo sportello sarà libero, riservato ai cittadini residenti a Mirano e la sede sarà individuata presso gli spazi del Comune di Mirano. Indicativamente si prevede l’apertura dello sportello per tre giorni a settimana (due mattine e un pomeriggio) al fine di garantire una maggiore facilità di accesso ai cittadini.
Per poter garantire un buon funzionamento dello sportello, è previsto anche un lavoro di back-office necessario per:
-incontri di coordinamento con i servizi comunali, in particolare con il Servizio Interventi Sociali del Comune di Mirano;
-attività di ricerca e reperimento dei materiali circa l’organizzazione dei servizi presenti nel territorio, i bandi e le agevolazioni rivolti alle famiglie (mappatura delle risorse a disposizione);
-registrazione degli accessi attraverso il software già in uso al Servizio Interventi Sociali e monitoraggio delle tematiche/problematiche pervenute al servizio al fine di rilevare i bisogni espressi dalle famiglie che accedono allo sportello anche al fine di rilevare elementi utili alla programmazione di servizi ed interventi da parte dell’Amministrazione Comunale;
-collaborazione e contatti con i servizi pubblici e privati, le associazioni del territorio per orientare al meglio le famiglie che si rivolgono allo sportello;
- supporto alla Commissione interdisciplinare per le politiche familiari di prossima costituzione.
-supporto per le azioni previste nel “Piano delle Politiche per la Famiglia” 2020-2022.
-aggiornamento della Guida ai Servizi online già presente all’interno del sito del Comune di Mirano,
-predisposizione di materiale informativo relativo alle diverse iniziative.

La realizzazione delle attività descritte sarà possibile attraverso la presenza di un operatore qualificato. Il progetto avrà carattere sperimentale e al termine dello stesso sarà possibile per l’Amministrazione Comunale valutarne gli esiti ed individuare eventuali miglioramenti delle modalità organizzative. Il Servizio Interventi Sociali del Comune di Mirano avrà il compito di coordinare il progetto e di gestire tutti gli adempimenti amministrativi necessari alla realizzazione dell’iniziativa.

Gabriele Petrolito